BROCANTAGE, ANTIQUARIATO, MODERNARIATO, COLLEZIONISMO, ARTE, ARTIGIANATO, VINTAGE, HOBBY, CULTURA

 

 

 

La Storia delle Bambole

 
Bambole nel Medioevo 
Esistevano differenti tipi di bambole, ognuna adatta ad un’età diversa. Quelle destinate ai neonati erano poco costose, grossolanamente modellate nell’argilla, venivano riempite di biglie di terracotta e usate come sonagli. 
Le bambine di due o tre anni si divertono a fasciarle per questo motivo sono pervenute intatte fino a noi. In Italia si hanno notizie di bambole di legno a grandezza naturale, più manichini che balocchi, destinate a comparire nelle fiere. In un’epoca dominata dalla magia, c’erano pupe fatte con le radici delle mandragole. Altre di cera, forse portate in Europa dai crociati, servivano per oscuri incantesimi: secondo la fantasia popolare le bambole erano destinate a sconfiggere nemici durante le tenebrose messe nere.

 

La Collezione di Bambole 
L’arte della creazione delle bambole risale a migliaia di anni fa. Quelle molto antiche erano utilizzate per riti particolari o durante i sacrifici alle divinità, mentre la loro finalizzazione per il gioco ed il divertimento dei bambini è solo una caratteristica dei tempi più recenti. 
La collezione di bambole non è esclusivamente un divertimento riservato ai bambini, ma anche un’arte coltivata da moltissimi adulti in tutto il mondo. Tale arte per alcuni costituisce un hobby appassionante, per altri dispendioso per altri ancora una fonte continua di soddisfazione e di piacere; forse richiede l’impiego di molto tempo, ma sicuramente è un’esperienza da non perdere. Amate le vostre bambole, curatele e fatele restàurare quando è strettamente necessario e ricordate soprattutto di mantenerle il più possibile vicine alle condizioni originali; poiché esse sono testimonianze del passato e non del nostro presente.

 

Libri

L’unico modo per iniziare a collezionare bambole è quello di leggere, leggere e leggere. Non siate parchi nel farlo e non lesinate denaro nel comperare libri che trattano di bambole, poiché essi saranno la vostra principale fonte di informazioni ed un punto costante di riferimento quando avrete qualche dubbio su quale bambola acquistare. Troppo spesso i neo-collezionisti effettuano il loro primo acquisto impulsivamente, per poi scoprire che ciò che sembrava un buon investimento non lo è poi così tanto. Iniziate leggendo più di un libro ed enciclopedie generiche, prima di immergervi nello studio di determinati tipi di bambole o di manifatture e, soprattutto, costruitevi una bella libreria nella quale sistemare i vostri libri. I libri, soprattutto se siete principianti e mancate d’esperienza, vi faranno indubbiamente risparmiare una gran quantità di denaro. Molti di essi non resteranno nei loro scaffali per sempre, molti altri saranno usati per brevi periodi e, pertanto, quando trovate un buon libro che fa al caso vostro, non indugiate: acquistatelo e, dopo averlo letto, riponetelo nella libreria.

Aste

Toccare con le vostre mani le bambole è un’esperienza che dovete fare. Nelle aste, ad esempio, avrete la possibilità di maneggiare (con la dovuta cautela) le bambole prima della loro vendita. Ricordate che se ne rompete una è probabile che sarete costretti ad acquistarla, vostro malgrado! A tale proposito, è doveroso precisare che le aste sono consigliabili solo ai collezionisti professionisti o comunque esperti, poiché potrebbero costituire un rischio per i nuovi affiliati. neo-collezionisti dovranno essere molto prudenti in quelle aste in cui non figurano le condizioni di vendita di ogni bambola e dovranno altresì accertarsi se vi è un eventuale onere per l'acquirente che verrà aggiunto alla quotazione finale della bambola.

Fiere

Le fiere sono un'ottima occasione per vedere una svariata serie di bambole e per incontrarvi i rivenditori di esse.

Musei 
Da quando l’arte di collezionare le bambole ha acquistato fama, numerosi musei hanno 
formato delle collezioni dedicate esclusivamente alle bambole ed ai giocattoli e ve ne sono molti altri con una sezione dedicata alle bambo le E’ importante visitare i musei di bambole e le fiere che si spostano da un luogo all’altro del paese e vedere così i diversi tipi di bambole che vi sono esposte.

Mercato delle pulci o mercati generali

Fate attenzione ai cosiddetti “affaroni d’oro” nel mercato delle pulci. 
Se siete molto fortunati potrete anche riuscire ad acquistare una bambola piuttosto rara ad un prezzo conveniente, ma ciò è molto difficile e potreste correre il rischio di acquistare inconsapevolmente una riproduzione priva di garanzie, a meno che la abbiate acquistata da uno specialista. Allo stesso tempo potreste correre il rischio di acquistare una bambola rotta o danneggiata o composta da più parti di bambole diverse; tutti fattori che incidono notevolmente sul valore dell'oggetto se in futuro decideste di rivendere ciò che avete comprato.

Guida alle Collezioni    

                             Le Piccole Raccolte                              

Curiosità Eccentricità

                                   Collezioni Varie                                    

Antiquariato Minore

Modellismo

Le Bambole

 


 

 

 

  + 1                  

Utenti connessi